NEWSLETTER

PIANIFICARE CON LE TO DO LIST



Senza non posso vivere .. 
.. parlo delle To Do List ( lista delle cose da fare )

===

Subendo un continuo sovraccarico di idee, parole, cose da fare, input, ispirazioni, progetti; il cervello cade nella fase "overload". Da premettere che oltre il mio amato lavoro, ho un figlio, un marito, un gatto, un coniglio, la casa da curare (e annesse mansioni),la spesa da fare, pranzo e cena da preparare ogni dì... e tanto altro ancora .. Ma tu ne sai qualcosa, non devo ricordatelo io !! Sta di fatto che arrivi ad un certo punto non ce la fai, non reggi lo stress delle tremilacinquecentoquarantatre cose da fare, e il tempo.. uff, non ne parliamo! sembra non essere mai abbastanza !!
Arrivi al punto che devi per forza dar di matto e capisci che devi fare qualcosa. Riposare? Certo è fondamentale, ma ancora più efficace è sapersi organizzare
Questa sconosciuta un giorno si è presentata alla mia porta e da allora è diventata la mia filosofia di vita
Perfezionare e scovare il modo più funzionale per utilizzare una to do list e adattarla alle mie esigenze quotidiane, mi è costato quasi un anno di lavoro, tra prove, riprove e su riprove! Il metodo che però ho elaborato nel mio caso, funziona! Ho notato, infatti, che in una giornata faccio molte e svariate cose e, soprattutto senza stressarmi.
Innanzitutto faccio un elenco degli obiettivi, dopo di che per ogni obiettivo stabilisco il termine: urgente, breve, medio o lungo; così facendo ad ogni obiettivo metto la scadenza, quindi ogni obiettivo segue un ordine temporale. Ho perfezionato, il metodo suddividendo le to do list in: annuale, mensile, settimanale, quotidiano.  

Io personalmente trovo molto utile partire da una lista annuale

CLICCA SULL'IMMAGINE PER SALVARLA E STAMPARLA

Decidendo in primis cosa voglio fare durante tutto l'anno, gli obiettivi più specifici vengono fuori da soli. Inoltre la lista annuale occorre compilarla una volta all'anno, e si può aggiornare mensilmente !


In seguito, segno gli obiettivi nell'apposita lista mensile, in questo modo ogni giorno del mese lo impiego per portare avanti i vari progetti in corso. Occorre compilarla una volta al mese, e va aggiornata solo ove strettamente necessario.

CLICCA SULL'IMMAGINE PER SALVARLA E STAMPARLA


Stabiliti quelli che sono gli obiettivi mensili, compilo, poi la lista settimanale (estraendo i principali processi dalla lista mensile). In sostanza, ogni giorno della settimana è saturo di mansioni da portare a termine, inoltre la lista settimanale si compila una volta la settimana e sarebbe meglio non aggiornarla, altrimenti gli obiettivi che seguono slittano a catena, e poi non ci si ritrova più.

 CLICCA SULL'IMMAGINE PER SALVARLA E STAMPARLA




L' ultima lista che compilo è la lista quotidiana, e ne compilo una al giorno. Prendo dalla lista settimanale le varie cose che devo fare, e mi segno nello specifico a che ora farle !! 

 CLICCA SULL'IMMAGINE PER SALVARLA E STAMPARLA


Grazie alle to do list ora ho tutto sotto controllo, e avendo testato personalmente che questo metodo funziona, e anche alla grande, voglio condividerlo con te. Provalo e dimmi cosa ne pensi e se troverai migliorie nella tua quotidianità scrivimelo.. o ancora se non ti è piaciuto mi spiegheresti perché??

Nessun commento:

I POST PIU' LETTI